domenica 3 febbraio 2013

Evasori d'Italia. La cura per sconfiggere il male del nostro Paese - Giuseppe Bortolussi


Interessante e bene argomentato

Questo libro parla di tasse, mettendo a confronto diversi sistemi – Francia, Germania, America, Italia – con qualche excursus in qualche paese più esotico tipo Bolivia, Grecia o Cipro.

L’idea è quella di analizzare cosa ci sia di vero nei ritratti mitologici dei sistemi di tassazione estera che la nostra stampa tratteggia nelle interminabili polemiche contemporanee sul nostro sistema fiscale, che ultimamente evocano l’idea della “detrazione universale” di qualsiasi spesa sostenuta dai cittadini come panacea di tutti i mali e unica medicina che potrebbe eliminare l’evasione fiscale. 

Ne emerge un ritratto comparato e molto approfondito dei diversi sistemi di tassazione, ognuno con pregi e difetti ma tutti con molte più somiglianze che diversità. La vera differenza - a mio parere - la fanno le popolazioni a cui questi sistemi si rivolgono, più che le regole su cui si basano: se è evidente che una legge per funzionare deve essere quantomeno condivisa dalla maggioranza dei cittadini è altrettanto certo che non basta un meccanismo astratto a creare un sistema che funziona. 

Per questo l’autore ci fa toccare con mano che non è facendo “detrarre tutto a tutti” che il sistema fiscale diventerebbe improvvisamente efficiente, l’evasione scomparirebbe, lo Stato sanerebbe i suoi debiti. 

In filigrana si coglie la volontà di farci capire che sono ricette illusorie quelle che fanno intravedere soluzioni apparentemente semplici a problemi complessi e di grande portata come quello fiscale. Utilizzate dai politici per scopi demagogici, servono soltanto a confondere le idee distogliendo l’attenzione dal problema vero: quello della sostenibilità a lungo termine della spesa attuale dello Stato.

EVASORI D'ITALIA
GIUSEPPE BORTOLUSSI
Brossura 212 Pagine
ISBN-13: 9788820053147
Editore: Sperling & Kupfer

Nessun commento:

Posta un commento